Due passi in Molise - in cammino nella regione che non c’è

Autori

Maria Clara Restivo
Giulia Rabozzi

Descrizione

La nostra idea nasce dalla curiosità di scoprire e raccontare il Molise. Il Molise perché il Molise non esiste, perché ci sono posti che per una vita rimangono nient’altro che “di passaggio”, cornici da autostrada. Lo faremo a piedi perché è quello, secondo noi, l’unico ritmo in grado di accordarsi coi battiti di chi abita quei luoghi: uno spostarsi lento che permette lo scambio, il desiderio di essere parte di un luogo e non di attraversarlo e basta. Partendo da Isernia attraverso un percorso “circolare” che - passo dopo passo - ci condurrà fino a Campobasso, ci sposteremo principalmente lungo i tratturi, sentieri che permettevano la transumanza del bestiame nell’Italia meridionale. Ci soffermeremo sia nei luoghi considerati d’interesse culturale o paesaggistico, sia in quei paesi lontani dalle rotte turistiche ma che, in passato, furono tappe fondamentali per lo svolgimento della vita quotidiana degli abitanti di quei luoghi. Siamo pronte a trovare bellezze inaspettate, ma anche nuovi deserti che ci riportino a una dimensione primordiale, un contatto con il territorio che il nostro essere cittadini ha reso più rarefatto.Abbiamo scelto di viaggiare leggere e di affidarci all’ospitalità che la strada ci farà incontrare: ospitalità per noi significa un luogo dove passare la notte, un pasto, una doccia. Ospitalità è quanto una persona può e vuole donare. Crediamo terribilmente nell’etimologia dell’incontro e che le belle storie inizino stando uno di fronte all’altro.


Our idea was born from the drive to discover and recount the Italian region of Molise.  Molise precisely because Molise does not exist, because there are places which remain none other than a passing point for whole lifetimes, highway comedians. We will travel by foot since, in our view, it is the only pace in rhythm with the beat of who lives in those places: a slow movement which allows interaction, the desire to be part of a place, and not just pass by.
Starting from Isernia on a “circular” route which – step by step – shall lead us to Campobasso, we will mainly follow the tratturi, paths which allowed the transhumance of cattle in southern Italy. We will linger in places considered of cultural or panoramic interest, in towns far from tourist routes but which in times past were fundamental landmarks for the local inhabitants’ daily life. We are ready to stumble upon unexpected beauty, as well as new deserts leading us back to a primordial dimension, a contact with the territory which our urban lifestyles have rarefied.
We chose to travel, read, and rely on the hospitality which our path has in store for us: to us, hospitality means a place to sleep, a meal, a shower. Hospitality is how much a person can and wishes to give. We terribly believe in the etymology of the word encounter, and that beautiful stories take off when standing face to face.



 



Benefit

Da 0 a 9 euro: una cartolina dal Molise e un grazie di cuore.

10 euro: una cartolina e un rigraziamento ufficiale nella pagina del diario

20 euro: una cartolina e un ringraziamento in uno dei nostri video.

50 euro: una cartolina e la dedica (con targa) di una tappa del nostro viaggio

100 euro: una sorpresa dal Molise

200 euro: una sorpresa dal Molise, una cartina da noi personalizzata del Molise e una canzone dedicata a te, sì proprio a te.

 

Contatti del referente

Maria Clara Restivo:
[email protected]