Sui solchi del grano

Autori

Marco Goldin e Alessandro Giacomello

Descrizione

Viaggeremo in bici seguendo le tracce culinarie lasciate dal grano tra l’Italia e la Turchia. È un viaggio all’indietro: lungo oltre 4000 km ripercorreremo il cammino storico di questo cereale attraverso i Balcani, lungo il corso del Danubio e sulle coste del Mar Nero prima di dirigerci a sud verso le montagne dell’Anatolia orientale, suo luogo di prima domesticazione.

Sarà un viaggio alla scoperta dei sapori e dei saperi locali alla base della molteplicità di relazioni tra diverse culture e il grano. Crediamo infatti che la cucina, espressione dinamica del rapporto tra un contesto sociale ed un ecosistema, offra uno sguardo più approfondito ed intimo sulla strada che percorreremo. Proponendo noi stessi come cuochi itineranti incoraggiamo un dialogo produttivo tra culture ed identità culinarie. Così, vorremmo stimolare non solo una reciproca creatività culinaria rispetto ad ingredienti, tecniche e ricette ma anche la discussione di certe tematiche quali l’agricoltura biologica e locale, la sostenibilità ambientale e l’alimentazione sana.

Il nostro percorso sarà strutturato attorno a degli eventi in cui cucineremo per e con le persone locali: cene e pranzi sociali, laboratori di pasta e pane, corsi di cucina… Viaggeremo leggeri, con pochi utensili contando di rimediare in loco ingredienti, mezzi e spazi per cucinare. Porteremo con noi anche del lievito madre secco che assorbirà lungo la strada parte delle nostre esperienze. Parte di questi eventi sarà organizzata previamente cercando l’appoggio  di istituzioni, associazioni, aziende agricole e privati interessati al nostro progetto; gli altri saranno frutto del caso e dell’improvvisazione.

Scegliamo la bicicletta come mezzo di trasporto per riuscire a ritrovare un ritmo di movimento a misura d’uomo, che ci dia il tempo di fermarci e dialogare con i luoghi e le persone che incontreremo.

Finanziamenti permettendo, vorremmo costruire una bici elettrica alimentata da pannelli solari portatili che aumenti il potenziale del nostro pedalare oltre a renderci indipendenti dalla rete elettrica. Useremo materiali facilmente reperibili e di costi contenuti per promuovere una mobilità allo stesso tempo sostenibile ed accessibile a tutti.

Lungo la strada raccoglieremo storie e immagini, ma soprattutto ricette, che condivideremo mano a mano in un blog. Oltre ad essere il nostro diario di viaggio, sarà uno spazio interattivo e multimediale aperto ad ogni forma di contributo da parte di persone interessate e coinvolte in questo progetto. Attraverso una diversità di punti di vista e di forme di comunicazione vogliamo offrire una narrazione plurale e creativa.

 

 

 

We will travel from Italy to Turkey to retrace in reverse the path wheat has taken since its domestication. We will cycle for more than 4000 km through the Balkans, along the Danube river and the Black Sea coastline before heading south the reach the mountains of east Anatolia. It will be also be a trip through gastronomy in order to discover local flavors and knowledge concerning this cereal.

We believe that cuisine is one of the best expressions of the dynamic relationship between cultures and ecosystems, a basic element to determine an identity. Focusing on food we want to have a deeper look and understanding about the road we will be traveling, at the same time we would like to stimulate a certain curiosity and conscience about local and organic agriculture, environmental sustainability and healthy food.

We want to develop our project organizing events where we will cook for and with local interested people: social meals, workshops, street-food around which a productive dialogue about food, nutrition and cooking. As wandering cooks we will travel light, carrying minimal cooking utensils and finding authentic ingredients and the means to cook and share along the way. Some baking sourdough will travel with us, absorbing in a way our experiences and tastes.

We chose cycle so as to travel at a slow pace finding time to stop and interact with people and explore places along the road. In addition, we want to focus on the sustainability and accessibility of this mean of transportation. If we get enough funding, we plan to build a hybrid electric bike powered by light solar panels to improve our riding potential.

We will gather stories and, especially, recipes in a blog that will be updated on the road. It will be on open space where all interested people (friends and locals) are welcome to join the narration of this project trough multimedia and creative contribution

 

 

1 (1) 2a PENTAX Image DSC05665 DSC05854 DSC05862 (1)

Contatti del referente

E-mail di progetto: cuocociclo@gmail.com