Sentieri d’acqua

Autori

Alberto Sireci
Morenza Sarzo
Omar Daoud Yaquob Bukhary
Mariovic

Descrizione

[autori/viaggiatori: Eugenio Cappello, Morena Sarzo, Alberto Sireci.]

_________________

«Nel corso del nostro viaggio ci hanno chiamato “degrado”.

Degrado significa situazione di abbandono, di incuria, deterioramento…

ma cos’è veramente degradante per una realtà d’acqua?»

DESCRIZIONE

Un viaggio in barca, su fiume, utilizzando una tecnica particolare, la “voga alla veneta”,

flessibile nei tempi e nelle tappe, dando più importanza al percorso piuttosto che alla meta.

Affidandosi a momenti di “serendipity”, trovando quando non si cerca.

Per farlo non è necessaria una patente, basta molto poco:

la velocità è una variabile trascurabile e i confini non si palesano più politici ma geo-morfologici.

L’acqua dei fiumi all’interno delle civiltà, prima dell’affrancamento dell’uomo dai vincoli naturali, ha sempre avuto un proprio ruolo:

i fiumi erano le vie di trasporto con miglior rapporto velocità/carico ed erano trafficate non meno di quelle d’asfalto di oggi.

Noi andiamo perdendo la visione che è possibile dal fiume, che finisce distante, nell’inconscio della nostra vita urbana.

NARRAZIONE

Il mezzo principe é il video,

accompagnato da materiale, fisico e digitale, di chi si unisce e collabora al progetto,

un viaggio in continuo divenire.

https://www.facebook.com/Sentieridacqua/

Contatti del referente

Alberto Sireci:
wandering.walking.working@gmail.com

https://www.facebook.com/Sentieridacqua/