IN CAMION VERSO L’EST

Autori

Giovanni Culmone

Descrizione

 

PROGETTO

 

“IN CAMION VERSO EST”

[testo originale]

 Ho odiato così tanto i camionisti che intasano le autostrade che sono arrivato al punto di voler viaggiare con loro. Sono gli esseri più temuti, li ho odiati e maledetti ogni volta che mi intralciavano il cammino: proprio per questo vorrei salire su uno di quei bestioni, come si faceva una volta coi cavalli, e condividere la strada con un camionista per vedere cosa si prova a vivere settimane o mesi interi in tre metri quadri. Cosa si prova a mangiare nello stesso posto dove si guida, guidare dove si dorme, dormire dove ci si riposa? Tutto in pochi metri quadrati: un monolocale portatile con il quale si attraversa l’Europa rimanendo incollati ad un’unico rullo di asfalto.

Ma come ammazza il tempo un camionista? Se giocano a carte, a cosa gioca? Dove sia fa la doccia? Cosa mangia? Dove? Con chi? Da autista li ho sempre evitati.

Ho scelto di imbarcarmi in un camion per percorrere una delle arterie più trafficate d’Europa, il Baltic-Adriatic Corridor, conoscendo la direzione ma non il percorso esatto. Il viaggio di un camionista è indefinito, è un itinerario che si costruisce strada facendo proprio perché parte del lavoro è aspettare di capire quale sarà la meta successiva. La direzione è il Mar Baltico, il porto di Gdynia: 1700 chilometri di autostrada la collegano a Bologna, passando per Venezia e Vienna, Brno e Varsavia, pianure e corsi d’acqua.

In camion verso est, è un viaggio particolare attraverso un continente, un’Europa senza città né monumenti, un’Europa dalla quale si entra e si esce da un casello autostradale. La vita degli altri sta al di là di quel rullo nero di asfalto che attraversa stati e popoli senza accorgersene, ma alcuni piccoli segnali te lo fanno intuire: la lingua nei cartelli, i colori, il cibo degli autogrill. È un viaggio di condivisione totale con l’altro, un’altro sconosciuto e con il quale ti trovi a convivere 24/7. Ma l’immedesimazione è l’unico modo efficace di comprensione, se poi continuerò a maledirli lungo le autostrade per lo meno lo farò con coscienza!

 

IN CAMION VERSO EST

[English Version]

I have hated so much the truck drivers while congesting the motorways, that I come to the point of wanting to travel with them. They are the most feared human, I hated and cursed them every time they hindered my way. That is why I would like to get on one of those “steed”, similar to what was once done with horses, and share the road to see what the truck driver feels to live weeks or whole months in three square meters. What does he feel about eating in the same place where he drives, driving where you sleep, sleeping where you rest? Everything is in a few square meters, a portable studio apartment with which you cross Europe, bounded ahead in a single asphalted path.

But, how does a truck driver kill time? If they play cards, what do they play? Where is the shower? What does it eat? Where? With whom? As a driver, I have always avoided them.

I chose to take a truck to one of Europe’s busiest arteries, the Baltic-Adriatic Corridor, knowing the direction but not the exact route. The journey of a truck driver is indefinite, it is an itinerary that is built directly on the road. The direction is the Baltic Sea, the port of Gdynia: 1700 km of motorway connect it to Bologna, passing through Venice and Vienna, Brno and Warsaw, plains and waterways.

In truck to the east, it is a particular journey through a continent, a Europe without cities or monuments, a Europe from which you enter and exit a motorway tollbooth. The life of others is beyond that path of asphalt that crosses states and peoples without any awareness, only small signs lead you to believe, like the language used on the road signs, the colors and the food offered to the automatic grill. It is a journey of total sharing with the other, a stranger with whom you find yourself living 24/7. But the role-playing is the only effective way to understand them so that and if I will continue to curse them along the highways, I will do it conscientiously!

 

CROWD-FUNDING REWARDS

RICOMPENSE:

[testo originale]

1) Fino a 20€  stampa della scansione 13×18

2) Fino a 50€  stampa della scansione 20×30

3) Da 50€   in su stampa originale 15×21

 

 REWARDS:

[English Version]

1) Up to 20€  print of scanned analog photo 13×18 

2) Up to 50€   print of scanned analog photo 20×30

3) From 50€    print of original analog photo 15×21

 

GALLERIA fotografica

 

LUOGHI DI VIAGGIO

Contatti del referente

culmone.giovanni@gmail.com