Armenia, Armelìn e Scacchi

Autori

Martino Aprile
Federico Falcioni
Lilit Manukyan

Descrizione

Documentare cosa significano gli scacchi in Armenia, ecco cosa vorrei fare.!
Mi chiamo Martino e sono uno scacchista, ho iniziato a giocare a scacchi intorno ai 6/7 anni e ovviamente non ho mai smesso. Ma che c’entrano gli scacchi con l’Armenia? Sono davvero così importanti? Direi di sì, innanzitutto l’origine degli scacchi in Armenia è antichissima, si pensa che siano stati portati dagli arabi dall’India nel nono secolo. Sono stati ritrovati inoltre alcuni pezzi degli scacchi e alcuni manoscritti risalenti al dodicesimo secolo. Oggi gli scacchi non sono un semplice gioco o uno sport, in Armenia gli scacchi sono un’istituzione, sono obbligatori a scuola. Viene da se che essendo lo sport nazionale, ed essendo materia scolastica, gli scacchi sono anche un punto importante nella politica del paese.!
Gli scacchi come materia scolastica, un mio sogno che non si potrà mai avverare… mannaggia! Provate ad immaginare che il vostro passatempo sia materia scolastica, quanto bello sarebbe? L’ora di puzzle, l’ora di sudoku, l’ora del fantacalcio o ancora meglio l’ora di briscola, eccezionale.! Andando al concreto vorrei provare in prima persona l’immersione in un popolo interamente scacchista.

Visitare le scuole, vedere come funziona, visitare la casa degli scacchi di Yerevan, gli innumerevoli circoli, le strade in cui si gioca, vorrei andare nelle piazze in cui gli armeni si ritrovano per seguire in diretta le partite importanti di scacchi. Vorrei visitare un paese in cui il lunedì mattina al bar non si parla di calcio, ma di scacchi. Vorrei visitare un paese in cui gli scacchisti vengono accolti dai connazionali all’aeroporto al ritorno da importanti vittorie, un paese in cui vengono erette statue agli scacchisti che hanno segnato intere generazioni. Per fare un paragone europeo, all’asso portoghese del Real Madrid, Cristiano Ronaldo è stato intitolato un aeroporto, oltre ad essersi ritrovato omaggiato con diverse statue tra Madrid e il Portogallo.!

Come ho già detto l’idea è quella di testimoniare tutto ciò attraverso la realizzazione di un piccolo documentario.!
In sostanza vorrei nel mio piccolo dare una mano alla causa armena, rendere l’Armenia un po’ più famosa per le sue eccellenze, gli armeni vogliono cambiare pagina, non vogliono che si parli dell’Armenia solo per il genocidio o per i terremoti, gli armeni vogliono essere famosi per gli scacchi, il nobil gioco.

 

Contatti del referente

Martino Aprile
scacchi.armenia@gmail.com